• Coppa Val D’Anapo, boom di iscritti: da domani a domenica l’attesissima gara

    Boom di iscritti alla 36esima Coppa Val D’Anapo-Sortino. La storica competizione torna con  un immediato riscontro.  Sono  191 i piloti che da venerdì 4 a domenica 6 giugno prenderanno parte all’attesissima gara che sarà 2° round di Trofeo Italiano Velocità Montagna sud con validità di Campionato Italiano Bicilindriche e Campionato Siciliano Auto moderne e storiche.

    Palpabile in queste ore la soddisfazione da parte dell’Automobile Club Siracusa , con il presidente Pietro Romano, del Vice Sergio Imbrò, coordinatore dell’organizzazione, ma anche di chi ha creduto con determinazione nell’affermazione di questa manifestazione: l’Assessore allo Sport del Comune di Siracusa Andrea Buccheri, Il Sindaco di Sortino Vincenzo Parlato, Giuseppe Carta Primo Cittadino di Melilli.

    Fra i protagonisti spicca su tutti il nome di Domenico Cubeda, vincitore con la sua fantastica Osella FA 30 Zytek la scorsa settimana del 2° round Civm in Friuli e della gara inaugurale del TIVM Sud, la 54° Salita dei Monti Iblei. A Cercare di dargli filo da torcere, il ventiduenne beniamino di casa Luigi Fazzino, sempre più a suo agio con la versione Turbo della Osella 2000, reduce anche lui da Verzegnis dove ha ottenuto un bel sesto posto, come gli immancabili “Cassibba” da Comiso, l’espertissimo Giovanni su Osella PA 30 e suo figlio Samuele con l’ Osella Pa 21/JRB 1000. Sempre da Comiso arriva Agostino Bonforte ancora su Osella PA 21, ma di 2000 cc.

    Completano il Gruppo E2SC le altre Osella di Giuseppe Di Marco e Antonino Rotolo, le Radical del locale Antonio Lastrina, Giuseppe Cuzzolla e della tenace lady trapanese Francesca Aiuto, l’Elia Suzuki di Salvatore Caruso e il prototipo Bulla/Honda di Pietro Imbrò. Tra le biposto di gruppo CN, con motore derivato di serie sono presenti l’esperto trapanese Rocco Aiuto, papà della già citata Francesca con l’Osella PA 20 3000 e l’altra giovane lady Martina Raiti con la PA 21 1600 motorizzata Honda.

    Con le Monoposto ci saranno: un altro protagonista di Verzegnis, Franco Caruso che affronterà i tornanti in direzione di Sortino al volante di una Gloria CP/8 1600 e il catanese Orazio Maccarrone anche lui su formula Gloria ma con la versione CP/7. Tre le Tatuus in gara: le 2000, la Renault del nisseno Orazio Carfì e la Honda del maltese Darren Camilleri, e la 1600 del locale Giuseppe Giugliuto. In classe 1000 con la Speads dalla vicina Melilli, quindi può considerarsi, un altro pilota di casa Luigi Galeazzi.

    Fra le vetture turismo di gruppo E1 si rinnova la sfida fra i catanesi Angelo Guzzetta e Rosario Alessi entrambi su Peugeot 106.

    Si preannuncia avvincente la sfida Tricolore per le Bicilindriche che assegnerà anche il Trofeo La Pera. Saranno fra gruppo 2 e gruppo 5 in 22 a sfidarsi. Fra i più accreditati, il catanese di bronte Andrea Currenti, l’esperto ennese Angelo Palazzo, il catanzarese Angelo Mercuri e molti altri che mirano al vertice di questa categoria. Sono 43 le Auto Storiche iscritte alla gara siracusana fra queste risaltano le Lucchini di 4° Raggruppamento per Antonio Piazza e Gaetano Gioè e l’Osella PA 8 di Claudio Porrovecchio. Prestigiosa la presenza in secondo raggruppamento di “Mimmo” Guagliardo con la Porsche Carrera RSR 2000 .

    L’intenso programma della manifestazione si aprirà domani 4 giugno alle ore 9.00 con “Tutti in Pista”, l’iniziativa di educazione stradale e inclusione sociale a cura dei comuni di Siracusa, Sortino e Melilli . Dalle 14.30 cominceranno a Sortino, presso il comune vecchio le operazioni di accredito.

    La giornata di sabato sarà dedicata alle ricognizioni con due turni a partire dalle 9.00.

    Stesso orario per lo start di GARA 1, domenica 6 Giugno cui seguirà GARA 2 .

    728x90_jeep_4xe
    freccia