• Covid, Augusta sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri: sanzioni per 9 mila euro

    L’attenzione dei carabinieri puntata su Augusta, vista la delicata situazione legata ai numeri del Covid, che ha anche comportato l’adozione di misure piu’ stringenti e la chiusura delle scuole. I militari stanno passando al setaccio il territorio: controlli e ispezioni, non solo lungo le arterie stradali cittadine ed extraurbane, ma anche per la verifica del rispetto delle norme da parte di chi gestisce attività. Controllati bar ed attività di somministrazione (aventi l’obbligo di chiusura alle  18,00) e 393 soggetti, di cui 23 sono stati sanzionati, per un importo totale di oltre 9.000 euro, poiché non rispettavano i vari divieti in vigore: di spostamento dal territorio comunale di residenza in assenza di comprovate esigenze, di circolazione tra le 22:00 e le 05:00 senza giustificato motivo; di assembramento in luoghi pubblici o aperti al pubblico; ovvero infine perché non portavano con sé i previsti dispositivi di protezione individuale.
    Durante i servizi di controllo e vigilanza, i Carabinieri hanno, su strada, controllato 272 veicoli contestando diverse violazioni al Codice della Strada, tra cui il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, la guida con telefono cellulare, la guida di ciclomotore senza indossare il casco protettivo, la mancanza di copertura assicurativa RCA, la guida di veicolo senza revisione periodica.
    In una circostanza, altresì, è stato segnalato alla Prefettura di Siracusa un cittadino megarese poiché aveva apposto sul veicolo su cui era alla guida una targa diversa da quella assegnata al mezzo.
    Ritirati 4 documenti di circolazione e sottratti complessivamente oltre 30 punti dalle patenti di guida.

    Foto: repertorio

    freccia