• Eccellenze siracusane nel mondo, Jacopo Monteforte Specchi cercato dall'organismo internazionale Ipmi

    Per la prima volta nella storia, dell’Istituto Internazionale dei Metalli Preziosi (Ipmi), il 24 febbraio scorso a St. Petersburg, in Florida, Usa, un siracusano è stato invitato a partecipare, e subito dopo ad entrar a far parte, del Security Council (Consiglio di Sicurezza). Si tratta di Jacopo Monteforte Specchi, giovane imprenditore siracusano, che in poco più di due anni è riuscito a lanciare globalmente l’azienda varesina Certiline srl, specializzata in sistemi anticontraffazione a tutto tondo (per lingotti, diamanti, gioielli ed alimentare). Un motivo di orgoglio, insomma, per Siracusa dato che l’Ipmi è la più grande e importante istituzione mondiale per tutto ciò che riguarda i metalli preziosi come oro, argento, platino, palladio e rodio. “Questo invito – commenta Jacopo Monteforte Specchi – mi ha colto assolutamente alla sprovvista perché pensavo sì di star facendo bene, ma non a tal punto da suscitare l’interesse di un organismo internazionale come l’Ipmi. Superato lo stupore iniziale e cercando di trascurare l’ovvia emozione, sono salito su quel palco, forte della consapevolezza di rappresentare un prodotto di eccellenza e un’azienda italiana di qualità. La comunicatività, la capacità di interfacciarsi con gli altri e lo spirito imprenditoriale tipico di noi siracusani hanno fatto il resto. Rimane comunque ancora molto da fare, mercati esteri in cui affermarsi, nuove tecnologie da testare e lanciare sul mercato, insomma di certo non mi siedo sugli allori”.

    728x90_Alfa_Stelvio
    freccia