• Enti locali, cambia la norma in Regione ma non riesuma il Consiglio comunale di Siracusa

    Non ci sarà un altro caso come quello del Consiglio comunale di Siracusa, sciolto perchè ha bocciato il rendiconto di gestione presentato in aula dall’amministrazione. L’articolo 1 della nuova legge di riordino degli enti locali stabilisce ora che solo la mancata approvazione del bilancio di previsione potrà portare allo scioglimento del Consiglio comunale. “Dunque, è passato il principio giuridico che sempre abbiamo portato avanti”, commenta la deputata regionale di Fratelli d’Italia, Rossana Cannata.
    La novità non è da sola sufficiente a “riportare” in vita il Consiglio comunale di Siracusa. “Non è stata, invece, accolta la norma che avrebbe permesso una interpretazione autentica del testo regionale con l’obiettivo di chiarire fin dall’origine in maniera corretta che la mancata approvazione del rendiconto di gestione non comporta tale sanzione”, spiega Cannata. Tradotto dal politichese, la norma non può avere validità retroattiva.

    freccia