• Fabio dona nuova vita, espiantati gli organi del 19enne di Rosolini vittima di un incidente

    Fabio aveva 19 anni. Ha perso la vita in seguito ad un tragico incidente stradale, avvenuto a Rosolini nella notte tra il 23 e il 24 maggio. Il trasferimento al Cannizzaro, la corsa in sala operatoria ma per lui non c’è stato nulla da fare. Dopo alcuni giorni di agonia, i medici – che si erano subito riservati la prognosi sulla vita – non hanno potuto far altro che dichiarare prima la morte cerebrale e poi purtroppo il decesso.
    Nonostante il grande dolore, la famiglia di Fabio ha saputo fare spazio all’amore, con un gesto straordinario: la donazione degli organi. L’espianto multiplo è avvenuto lo scorso fine settimana ed è stato eseguito all’Ospedale Cannizzaro di Catania: sono stati prelevati cuore, polmoni, fegato e reni, trapiantati su cinque pazienti, e anche le cornee, inviate alla Banca degli occhi.
    “Ringraziamo di vero cuore la famiglia che, pur provata dal dolore, con un gesto di grande altruismo ha permesso a cinque persone di avere una nuova vita. Un grazie anche agli operatori dell’Ospedale Cannizzaro – dice il direttore generale, dottore Salvatore Giuffrida- che hanno seguito con sensibilità e professionalità l’intero percorso, e a tutti gli attori della rete trapiantologica regionale”.
    Il processo di donazione è stato gestito dalla referente dell’Azienda Cannizzaro per i trapianti, dottoressa Antonella Mo, e dall’équipe dell’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione diretta dalla dottoressa Maria Concetta Monea, in stretta collaborazione con il Centro Regionale Trapianti della Sicilia, coordinato dal dottore Giorgio Battaglia. Le operazioni di prelievo hanno impegnato i sanitari per diverse ore.

    freccia