• Fase Due, per gli spostamenti rimane l’autocertificazione: nuovo modulo in arrivo

    In arrivo un nuovo modello per l’autocertificazione con cui giustificare gli spostamenti, anche nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Sarà disponibile entro il 4 maggio. “È chiaro che nel momento in cui il regime degli spostamenti resta limitato, è difficile che si possa eliminare l’autocertificazione. Resterà finché ci saranno delle limitazioni”, ha detto chiaramente ieri il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Nel nuovo modello previsto uno spazio per le nuove possibilità di spostamento, come quello della visita ai congiunti. Inoltre, si può fare ritorno al proprio domicilio, abitazione o residenza, anche in una regione diversa da quella in cui si è attualmente.
    Quanto alla mobilità all’interno della stessa regione, serviranno sempre i comprovati motivi di salute, lavoro e necessità.

    freccia