• Floridia. La Marchesa in piazza per difendere il “suo” discount a rischio chiusura

    Rischia di essere una Pasqua amarissima per i 6 dipendenti del discount di corso Di Vittorio, a Floridia.Lo spettro del licenziamento aleggia dopo il recente pronunciamento del Tribunale di Catania sulla vendita da un gruppo della grande distribuzione ad un altro di diversi punti vendita ma non proprio quello floridiano.
    Oggi presidio a sostegno dei lavoratori. Hanno partecipato anche il sindaco Gianni Limoli ed il parroco della chiesa San Giovanni Bosco, padre Giuseppe Gurciullo. “Abbiamo imbastito questo presidio per dare reale sostegno alle istanze di questi dipendenti che al momento sono stati tagliati fuori da qualsiasi trattativa”, spiega amaro il segretario della Filcams Cgil, Alessandro Vasquez.
    “Non si può privare un quartiere di 1.400 abitanti di un supermercato con il grave disagio soprattutto per gli anziani limitati nella loro mobilità”, ha invece detto padre Gurciullo.
    Il sindaco di Floridia, Limoli, non ha nascosto la sua preoccupazione per il futuro di questi lavoratori. Già nei giorni scorsi aveva assicurato impegno nella ricerca di una soluzione condivisa dalle parti in causa. “L’obiettivo resta quello di non far perdere neanche un posto di lavoro e non privare la zona Marchesa di un discount che da 25 anni è regolarmente aperto. Gli ultimi contatti con il Gruppo Abate ed il gruppo Radenza avrebbero lasciato aperto uno spiraglio alla speranza. Ma nessuno vuole oggi alimentare illusioni. Le prossime settimane risulteranno decisive.

    728x90_jeep
    freccia