• Francofonte. Viveva negli Usa ma incassava l’assegno sociale in Italia, denunciato

    Da 20 anni dimorava negli Stati Uniti d’America ma ha continuato ad incassare l’assegno sociale, la somma che viene erogata a persone bisognose con redditi al di sotto di soglie minime che hanno però stabile ed effettiva residenza sul territorio nazionale.
    I finanzieri della Tenenza di Lentini, al termine di una indagine in collaborazione con i colleghi statunitensi, hanno accertato che un 68enne di Francofonte, anziché risiedere e vivere nel Comune siracusano come fraudolentemente dichiarato all’Inps, viveva continuativamente e da oltre 20 anni negli Usa.
    Al momento della presentazione della domanda il soggetto non era fisicamente in Italia. Le false dichiarazioni relative alla propria dimora gli hanno consentito di percepire illecitamente la prestazione assistenziale attraverso l’accredito della pensione su di un libretto postale.
    E’ stato denunciato alla Procura di Siracusa per falso e truffa aggravata ai danni dello Stato. La Corte dei Conti quantificherà il danno erariale causato.

    728x90_jeep_4xe
    freccia