• Giro d’Italia in Sicilia, la partenza da Avola e poi sull’Etna. “Orgogliosi di questa vetrina”

    “La prima tappa dell’edizione 2022 del Giro d’Italia partirà da Avola e arriverà sull’Etna. Dopo lo start del Giro di Sicilia, il territorio siracusano si conferma ancora una volta protagonista di un grande, prestigioso evento sportivo di caratura internazionale. Da Avola, che vanta una grande tradizione nel campo ciclistico annoverando ben tre campioni, il percorso proseguirà per l’alta montagna passando da Noto, San Corrado fuori le mura, Cassibile, Canicattini Bagni, Palazzolo Acreide, Buccheri, Francofonte e terminare a seguire nel territorio etneo”. Così Rossana Cannata, deputata regionale di Fratelli d’Italia, sottolinea il momento d’oro che sta attraversando Avola. “Sarà una tappa davvero spettacolare sotto l’aspetto sportivo, paesaggistico e turistico che si tradurrà in un’ulteriore attività di promozione delle nostre bellezze, con l’obiettivo di attrarre anche un turismo legato a uno degli sport più amati e seguiti da tanti appassionati”.
    E’ raggiante anche il sindaco di Avola, Luca Cannata. “Questa storica iniziativa rientra nel solco dei grandi eventi e della grande tradizione sportiva del nostro Comune. Ringraziamo l’assessore Manlio Messina e l’onorevole Rossana Cannata che hanno sostenuto fortemente la partenza della tappa dal nostro territorio. Siamo molto felici e orgogliosi per questa grande vetrina mondiale! Questa notizia chiude un meraviglioso anno per lo sport della nostra città”.
    La tappa Avola-Etna è lunga 166 km con 3580 metri di dislivello. Da Avola si tocca il centro del Barocco Siciliano, a Noto, per attraversare poi le zone di Pantalica e Vizzini nell’avvicinamento al vulcano. La salita finale, si concluderà al rifugio Sapienza.

    freccia