• "Il territorio del Val di Noto è ancora in pericolo", l'allarme dei Verdi

    “Il territorio del Val di Noto è ancora in pericolo”. La denuncia è del consigliere nazionale della federazione dei Verdi, Giuseppe Patti, il quale precisa: “La strada del vino della provincia di Siracusa, quella che congiunge Pachino a Rosolini, nel cuore di uno dei territori più belli del Sud Est siciliano è ancora sotto scacco di imprenditori senza scrupoli e di politici inadeguati”. I fatti, a suo dire, parlerebbero chiaro: “L’impianto di solare termodinamico in contrada Buonivini ancora incombe sulle alte eccellenze vitivinicole siciliane e non solo, su quegli imprenditori che hanno deciso di investire in quell’area, impiantando i vitigni per la produzione dei loro migliori vini”. Non solo. Patti aggiunge: “Il 10 gennaio di quest’anno avevamo organizzato una conferenza stampa per illustrare i termini di un esposto nei confronti del Comune di Noto per la mancata ottemperanza alla circolare dell’assessore regionale all’Energia che impone, per gli impianti di solare termodinamico, il rilascio di autorizzazioni regionali e non la richiesta a mezzo della procedura amministrativa semplificata. E con una mossa a sorpresa il sindaco Bonfanti dirama un comunicato stampa nel quale dichiara che l’autorizzazione era stata ritirata”. Per questo, a distanza di due mesi e mezzo, i Verdi fanno una richiesta di accesso agli atti. “E – afferma Patti – riceviamo una risposta ufficiale dal Comune di Noto nella quale si comunica che la concessione autorizzativa è ancora attiva. Alla luce di questa risposta – conclude – abbiamo deciso di controfirmare come Verdi l’esposto alla Procura della Repubblica di Siracusa, perché riteniamo che dietro a questa vicenda si celino interessi poco chiari. Inoltre, come componenti della coalizione di centrosinistra, chiediamo al Partito Democratico di ritirare l’appoggio al sindaco Bonfanti e di avviare un nuovo percorso per la scelta del prossimo sindaco di Noto”.

    728x90
    freccia