• Siracusa. Ferrovie, in mobilità 50 pulizieri

    In mobilità 50 lavoratori della Mondus srl, l’impresa che si occupa dei servizi di pulizia dei treni per conto di Trenitalia. Tra questi, anche dipendenti siracusani. A lanciare l’allarme è la Filt Cgil attraverso la segretaria provinciale, Vera Uccello. “Si tratta di personale -ricorda l’esponente del sindacato – che, per contrastare un annunciato esubero di personale e quindi licenziamenti, era ricorso al contratto d,i solidarietà. Oggi che tale formula – che godeva anche dell’intervento statale – non è più rinnovabile, la ditta ha subito rimesso in moto le procedure di mobilità. Recapitando già le lettere di licenziamento ai lavoratori; un gioco-forza dunque fra imprese appaltatrici, Trenitalia e Ministero, gioco in cui di mezzo si ritrovano i lavoratori, che rischiano la propria occupazione lavorativa”. Secondo il sindacato l’orientamento di Trenitalia sarebbe chiaro da tempo. “Il perdurare dei ritardi dei treni di lunga percorrenza, in particolare il Milano-Siracusa – che porta un costante slittamento dell’orario di arrivo non inferiore alle 3 ore – secondo Vera Uccella – è la dimostrazione della fondatezza della denuncia che la Filt Cgil aveva avanzato già ai primi segnali. Facile dire che alcuni collegamenti sono antieconomici e che creano sperpero di denaro per cui ed è utile sopprimerli, se si creano tutti i presupposti perché l’utenza non faccia uso di quei collegamenti, come appunto gli ingiustificabili ritardi, non solo nell’arrivo ma anche nella partenza, del Milano-Siracusa. Tale politica diventa ancor più intollerabile per via del contratto di servizio firmato con la Regione, che prevede una serie di obblighi, primo tra tutti il rilancio dei collegamenti”.

    freccia