• Incendio nella notte in viale Tisia, distrutta la veranda di un ristorante. Evacuate abitazioni

    Un violento incendio ha distrutto nella notte la veranda esterna del Samà, un ristorante di viale Tisia, a Siracusa. Coinvolto parzialmente anche l’Hmora, pub adiacente. Ingenti i danni causati dalle fiamme al ristorante. L’origine del rogo sarebbe accidentale. Escluso il dolo, anche dopo la visione delle immagini di videosorveglianza. L’incendio avrebbe avuto origine da un cestino portarifiuti, forse una sigaretta non spenta avrebbe funto da “innesco”.

    Mancavano pochi minuti alle 3 del mattino quando le prime chiamate sono arrivate al centralino dei Vigili del Fuoco. Le fiamme non si sono limitate ad attaccare la veranda del ristorante, con tutti gli arredi presenti. Hanno minacciato da vicino anche le abitazioni. Il calore sviluppato dall’incendio è infatti arrivato a deformare gli infissi degli appartamenti al secondo piano. Grazie all’attento lavoro degli agenti delle Volanti, è stato possibile organizzare in pochi minuti una evacuazione di sicurezza. Al piano ammezzato erano ospitate le ragazze di una casa famiglia. Quattro agenti delle Volanti sono rimasti lievemente intossicati e sono stati curati presso l’Ospedale Umberto I. Poche conseguenze, fortunatamente, per i residenti. “Le operazioni di evacuazione delle persone sono stare indispensabili e motivate, oltre che dalle dimensioni dell’incendio, anche dalla circostanza che nelle abitazione e nell’esercizio commerciale vi erano numerosi impianti di climatizzazione provvisti di gas facilmente infiammabile”, spiegano fonti della Questura di Siracusa.
    Nei giorni scorsi, un altro incendio aveva causato danni all’interno del magazzino di un supermercato di largo Dicone. Anche in quel caso, si è trattato di un rogo accidentale, causato da un cortocircuito.

    freccia