• Istanbul, un libro e quell'applauso per Siracusa: al Salone Nautico turco celebrato il mare siracusano

    Il mare di Siracusa è stato celebrato al Salone Nautico Internazionale di Istanbul, Turchia. L’occasione l’ha fornita la presentazione del “Son Sungerci” di Mehemet Bas, pescatore di spugne turco tra i più famosi al mondo. Tra le pagine del suo libro, dedicato ai viaggi e alle esperienze in giro per il globo, ha eletto le sue due soste nel porto di Siracusa come le più belle e indimenticabili in 50 anni di vita di mare.
    Mehemet arrivò con il suo tipico caicco turco nel 2010 e nel 2013 nell’ambito di un progetto voluto dal Kap Mehmet e sviluppato tra la municipalità e la marineria di Bodrum ed il Consolato di Turchia in Sicilia.
    Alla presentazione del libro, che si è trasformato in un grande spot per Siracusa e il suo mare, Mehmet Bas ha voluto che fossero presenti Enzo Majorca, Ernesto Cataldi (vicecomandante della Capitaneria di Porto di Siracusa) ed il dinamico Console generale onorario della Turchia, Domenico Romeo. Majorca non ha però potuto partecipare per precedenti impegni.
    Nel libro, le pagine dedicate alla sosta siracusana ripercorrono a mo’ di diario di bordo i momenti che hanno scandito quei giorni, con particolare riferimento alle bellezze del litorale, agli incontri con i suoi tre “ciceroni” e ad un sogno che si realizza per l’autore Mehemet Bas: l’incontro con Enzo Majorca. Per un pescatore di spugne, abituato a raggiungere profondità ragguardevoli, conoscere la leggenda del profondismo in apnea è stato un qualcosa di unico ed indimenticabile.
    “L’applauso che è stato tributato a Siracusa dopo la lettura delle pagine dedicateci da Mehemet Bas è qualcosa di indimenticabile. Da siracusano non mi sono lasciato sfuggire l’occasione, nel mio breve intervento, di decantare anche le bellezze della mia città, sottolineate peraltro dalle bellissime immagini che erano state preparate per l’occasione”.

    728x90_Alfa_Stelvio
    freccia