• La scomparsa di Andrea Camilleri: a Siracusa disse “ora mi sento pienamente felice”

    E’ grande il cordoglio per la morte di Andrea Camilleri, l’amato “papà” del commissario Montalbano. Il mondo della cultura italiana piange uno dei suoi più illustri protagonisti. Aveva 93 anni. E non aveva mai nascosto di aver lasciato un pezzo di cuore a Siracusa, in quel teatro greco in cui lui, ormai cieco, ha scelto di interpretare per una sorta di affinità elettiva l’indovino non vedente Tiresia. Non mancava occasione, in questo ultimo anno, in cui non confidasse che quella conversazione che ha affascinato il pubblico accorso a Siracusa per quell’evento unico era la cosa che l’aveva reso “pienamente felice”. Era l’11 giugno dello scorso anno.
    Camilleri aveva recitato come attore, da solo in scena. E con il suo produttore Carlo degli Esposti scherzava dopo quel clamoroso successo, riproposto al cinema ed in tv, domandandosi ironicamente se adesso lo avrebbero chiamato anche da Hollywood. L’ironia, altra dote caratteristica di Andrea Camilleri capace di incantare con i suoi personaggi ma anche “raccontando storie in piazza”, il finale che aveva scelto per la sua vita costellata di successi, dalla tv dei primordi alla letteratura.

    image_pdfimage_print
  • freccia