• L’idea: mercato al coperto in viale dei Comuni, prima intesa tra Comune e Iacp

    Una nuova area mercatale pubblica per Siracusa. Al coperto, moderna, dotata di servizi e facilmente raggiungibile. Potrebbe sorgere tra viale dei Comuni e via Sant’Orsola, su di un’area di quasi 5.000 metri quadrati, di proprietà dello Iacp e destinata a servizi.
    Palazzo Vermexio ha sondato il terreno nei mesi scorsi, immaginando anche l’utilizzo di fondi europei per la realizzazione di un mercato coperto che darebbe peraltro una nuova impronta e vitalità al settore alle prese con la ripartenza post lockdown.
    Gli uffici delle Attività Produttive, con l’assessore Cosimo Burti, hanno avviato un serrato dialogo con lo Iacp concluso adesso con la stipula di un protocollo d’intesa.
    “E’ un primo passo ma indica una chiara direzione urbanistica per il miglioramento della vivibilità urbana anche attraverso i servizi”, spiega proprio l’assessore Burti, visibilmente soddisfatto per il risultato raggiunto.
    Al protocollo ha lavorato anche durante i mesi di lockdown, nel tentativo di fornire una risposta nei fatti ad una richiesta chiara che proviene dagli stessi operatori economici locali: spazi nuovi per lo sviluppo delle attività
    imprenditoriali.
    Non c’è ancora un progetto fisico, quello arriverà proprio grazie al protocollo d’intesa tra Comune di Siracusa ed Iacp. Insieme all’indicazione delle precise competenze dei due enti, allo studio di fattibilità dell’opera “e soprattutto ad un cronoprogramma puntuale di tutte le fasi dell’iter tecnico-amministrativo dell’intervento”.
    La partita si giocherà adesso sui tempi – che devono essere certi – e sulle risorse da intercettare. Con la collaborazione sancita dal protocollo d’intesa, non dovrebbero essere ostacoli insormontabili per una città che deve recuperare un gap di programmazione urbanistica e servizi purtroppo ormai ultradecennale.

    freccia