• Noto. Cettina Raudino rompe gli indugi: candidata sindaco per Passione Civile

    Il movimento Passione Civile presenta il suo candidato sindaco. E’ l’ex assessore Cettina Raudino, nome attorno al quale i membri della neonata formazione politica hanno trovato convergenza piena.
    La decisione della Raudino – che ha accettato con entusiasmo – nasce ad un mese dalla rottura con il Partito Democratico e da una presa di distanza dall’attuale sindaco.
    Fra i componenti del movimento c’è il consigliere Aldo Tiralongo, il coordinatore Vincenzo Spadaro e il portavoce Niccolò Salvia.
    “Il passato è alle spalle, si scrive una pagina nuova”, annuncia la Raudino. “Sono serena e convinta della scelta che faccio; si tratta di un percorso nuovo di coerenza e libertà, condiviso con i compagni di viaggio di Passione Civile con i quali vi sono affinità e valori forti per dare con coraggio alla città un contributo ben riconoscibile e netto, un forte segnale di cambiamento privo di compromessi”.
    Nel programma della Raudino grande spazio ha la Carta di Pisa, il codice etico comportamentale destinato agli amministratori pubblici per contrastare corruzione e illegalità e l’adozione dello strumento di “Partecipazione Popolare” che garantisce al cittadino l’affrancamento dalla politica clientelare e l’esercizio di diritti democratici che lo rendono attivo e consapevole.
    “Mi auguro che sia una competizione corretta e stimolante in cui ognuno di noi possa dare il meglio di sé con eleganza e rispetto dell’avversario. La posta in palio è uno straordinario tesoro di cui prendersi cura, custodire, valorizzare e tramandare: Noto”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia