• Noto. Donatori di organi: nelle nuove carte d'identità l'indicazione di consenso o diniego

    Nelle nuove carte di identità del Comune di Noto sarà indicato il consenso o il diniego del titolare a donare gli organi in caso di morte. La decisione è stata presa dalla giunta municipale e da oggi in poi il comune trasmetterà i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi al Sistema Informativo Trapianti, di cui all’articolo 7, comma 2, della legge 1 aprile 1999, n. 91.
    La procedura resta comunque a garanzia della volontà della persona. Infatti, il SIT viene consultato per ciascun soggetto potenziale donatore in stato di accertamento di morte cerebrale dai Centri Regionali Trapianto in modalità di H 24 ma la consultazione del SIT non rappresenta l’unico mezzo a disposizione dei sanitari per accertare la volontà del paziente in ordine alla donazione. I sanitari in fase di accertamento di morte cerebrale procedono alla verifica del possesso di una dichiarazione scritta (tesserino blu, donor card, ecc.) da parte del soggetto stesso o dell’esistenza di una volontà dichiarata fornita familiari.
    Ai sensi di legge risulta comunque valida l’ultima dichiarazione di volontà resa in ordine di tempo da parte del soggetto.
    Corrado Parisi

    freccia