• Nuovo ospedale, Vinciullo: “il Consiglio comunale farà il suo dovere, ma…”

    Di nuovo ospedale a Siracusa si è parlato spesso negli ultimi anni. Tra stalli, liti, passi avanti veri o presunti della struttura sanitaria indispensabile per la città se ne discute ciclicamente. Ma senza che all’orizzonte appaia mai nulla di concreto. E a meno di un prodigio, anche questo nuovo giro di improvvisa attenzione sul nuovo ospdale pare destinato a condurre verso il nulla.
    Intanto c’è da registrare la presa di posizione del centrodestra, sponda Vinciullo. Dopo l’appello dell’assessore Fabio Moschella, l’ex deputato regionale – insieme al suo gruppo consiliare – rassicura sul fatto che “il nuovo Consiglio Comunale saprà fare, a differenza del precedente, il proprio dovere. A condizione che la Giunta faccia avere, nei modo, nelle forme e nei tempi previsti dalla legge le indicazioni relative all’area dove costruire il nuovo ospedale”.
    Vinciullo torna all’attacco su di un vecchio cavallo di battaglia: la perdita del finanziamento per la realizzazione dell’opera. “Non possiamo fare finta di dimenticare quello che è successo: il finanziamento si perde nel 2016 quando l’assessore regionale del Pd tolse dalla programmazione i finanziamenti per il nuovo ospedale di Siracusa a causa delle responsabilità gravi della giunta Garozzo/Italia e del Consiglio Comunale di Siracusa che, in 5 anni, non riuscì a stabilire l’area dove costruire il nuovo ospedale, cambiando idee e ubicazione in continuazione, passando da un’area fuori dalla città a un’area sottoposta a vincolo ad una assolutamente non idonea a svolgere, tant’è vero che mai è pervenuta l’indicazione all’Asp di Siracusa sulla nuova area”.
    Accogliendo la proposta dell’assessore Moschella, Vinciullo lo invita però “ad essere conseguenziale ed a farci sapere dove la nuova amministrazione intende individuare l’area per la costruzione del nuovo ospedale”.

    freccia