• Pallanuoto, Serie A1. Dopo il ciclo terribile l’Ortigia cerca il colpo a Torino

    “Adesso niente più alibi. Dopo aver incontrato le due corazzate del campionato, riprendiamoci quello che ci spetta: a Torino si va per vincere”. Gino Leone carica i suoi e l’intero ambiente Ortigia. Dopo la settimana terribile, segnata dalle due sconfitte contro Brescia e Pro Recco, i biancoverdi vanno in Piemonte per la seconda giornata di ritorno.
    La squadra ha continuato a lavorare per preparare questo incontro. Un’avversaria diretta che non è sicuramente quella vista e battuta all’andata alla Paolo Caldarella.
    “A Torino si fanno valere e non concedono sconti – continua il tecnico siracusano – Noi, però, non abbiamo più nessuna scusa. Siamo l’Ortigia e dobbiamo tornare a giocare come sappiamo. Gli alibi sono finiti, nessuno potrà tirarsi indietro. Ai giocatori di maggiore esperienza chiedo di prendere in mano questa squadra e dare il massimo per quattro tempi.
    Siamo nelle condizioni di poterlo fare e siamo un gruppo che è ben consapevole delle proprie potenzialità.”
    Questa sera consueto allenamento in acqua per l’Ortigia che domani partirà alla volta di Torino. Nel capoluogo piemontese, nella serata di domani, rifinitura e videotape.
    Ancora a riposo Raffaele Rotondo mentre Gianmaria Siani sta recuperando dai malanni di stagione. All’andata finì 16 a 8 per i siracusani con Steven Camilleri autore di un poker.

    728x90_jeep_4xe
    freccia