• Pallanuoto, Serie A1. L’Ortigia mette la matricola Salerno nel mirino

    Archiviata la rocambolesca sconfitta di Trieste, l’Ortigia riparte a caccia del primo posto. Domani alle ore 15, alla piscina “Paolo Caldarella “, il sette biancoverde ospiterà la neopromossa RN Nuoto Salerno. Coach Stefano Piccardo non si fida dei pronostici, che danno l’Ortigia per favorita: “Salerno è una squadra organizzata che fino a oggi, tranne che con le tre grandi, non ha ancora perso una partita. Ci attende un sabato particolare, perché noi veniamo dalla prima sconfitta in campionato e quindi dovremo stare molto attenti e affrontarli cercando di dare ritmo alla manovra per tutti e quattro i periodi di gioco. L’Ortigia è motivata come sempre, la sconfitta di Trieste è passata, sono cose che possono accadere lungo il percorso”.
    Dopo gli episodi dubbi che hanno danneggiato l’Ortigia a Trieste, fa intanto sentire la sua voce il presidente onorario Giuseppe Marotta. “Un po’ di rabbia per Trieste mi è rimasta, anche se prima o poi doveva arrivare una sconfitta. A Trieste abbiamo vissuto un tifo contrario che ha caricato indubbiamente la squadra di casa. Avere anche noi una carica simile sarebbe molto importante per la nostra squadra. Per i ragazzi sarebbe bello avere una folta presenza di tifosi in tribuna e più entusiasmo”.
    Quanto al momento della squadra, nessun dubbio. “I ragazzi hanno tanta voglia di riscatto dopo la sconfitta di sabato scorso. Credo che da questo punto di vista possiamo stare tranquilli. Poi, come detto spesso, questo è un campionato nel quale si può perdere anche con squadre più indietro in classifica, l’importante è entrare in acqua determinati. Sono sicuro che lo faranno”.

    foto di Simona Amato

    image_pdfimage_print
  • freccia