• Plastica monouso, Noto pronta a metterla al bando: “ordinanza nei prossimi giorni, divieto dal 2019”

    Sono stati accolti in spiaggia tra gli applausi dei bagnanti. Calorosa accoglienza a Marzamemi per i volontari di Legambiente impegnati nell’annuale campagna Goletta Verde. Hanno dato vita ad un flash mob per denunciare l’eccessiva presenza di plastica nel mare, sensibilizzando circa un uso più responsabile dei prodotti monouso come piatti, bicchieri, posate e cannucce. Ed in provincia di Siracusa c’è una amministrazione che sta valutando una ordinanza per vietare la vendita di questo genere di prodotti, anticipando la norma europea che mette al bando la plastica dal 2020. Si tratta del Comune di Noto che, con il sindaco Corrado Bonfanti, ha mostrato forte interesse verso il percorso illustrato da Legambiente che ha citato gli esempi delle Tremiti (Puglia) e delle isole minori siciliane come Lampedusa e Linosa che hanno già chiuso alla plastica da settembre in avanti.
    Nel giro di poche settimane l’ordinanza sarà pronta, conferma il sindaco di Noto. “Il divieto di vendita di prodotti in plastica monouso scatterà però dal 2019 per consentire di smaltire gli stock dei commercianti locali. Dopodichè punteremo in maniera decisa su prodotti biodegradabili attualmente già in commercio e con un prezzo accessibile e quasi pari alla plastica tradizionale”, spiega Bonfanti. “E’ una misura necessaria per tutelare il mare e le coste. L’impatto della plastica è micidiale, dobbiamo prenderne coscienza ed intervenire”, aggiunge mentre incassa i complimenti di Legambiente Sicilia per la scelta che fa di Noto il primo Comune siciliano su terraferma ad adottare una precisa misura per limitare l’uso di prodotti in plastica monouso.

    Il video del flashmob a Marzamemi qui

    728x90_jeep_4xe
    freccia