• Ponte sul fiume Anapo: entro settembre i lavori, procedura di gara effettuate

    Dovrebbero partire entro il prossimo mese i lavori di consolidamento del Ponte sul Fiume Anapo, sottoposto a sequestro per rischio crollo nelle scorse settimana. Le procedure di gara sono state effettuate, con l’individuazione della ditta che realizzerà i lavori. Si procederà adesso all’aggiudicazione, prima provvisoria e, dopo le previste verifiche, definitiva. Il Comune, retto dal sindaco, Michelangelo Giansiracusa, è in costante contatto con i funzionari e i tecnici dell’ex Provincia, oggi Libero Consorzio Comunale, “affinchè si possa ripristinare al piu’ presto la viabilità della zona Sud del Borgo” .Il sequestro del ponte, con il divieto di transito, sta causando disagi a chi viaggia da e per Ferla, costringendo gli automobilisti ad un percorso molto più lungo per spostarsi, per fare solo un esempio, verso il capoluogo, ma non soltanto. A finanziare gli interventi è il Libero Consorzio, competente in materia di viabilità provinciale. Gli interventi prevedono, nel dettaglio, il consolidamento dei poloni del ponte sul fiume Anapo, per un importo pari a 325 mila euro. L’ok dalla Protezione Civile era arrivato lo scorso anno. Alcune settimane fa erano scattati i sigilli da parte della Procura. Lo scorso mese, la strada provinciale 45 è stata oggetto di sopralluogihi e di un vertice in Prefettura. Mentre la Regione, con l’assessore Falcone, aveva anticipato la sua disponibilità ad intervenire per velocizzare interventi e riapertura, il prefetto Luigi Pizzi aveva chiamato attorno ad un tavolo i sindaci di Cassaro e Ferla ed i responsabili del Libero Consorzio. La ex Provincia è ente proprietario del ponte e risulterebbe indagata nel fascicolo aperto dalla magistratura siracusana.
    Pizzi avrebbe strigliato in quell’occasione tutti gli intervenuti per i ritardi accumulati nella vicenda, esistendo un progetto approvato per la messa in sicurezza del ponte.

    image_pdfimage_print
  • freccia