• Primavera in ritardo, ritorna il forte vento. E la Prefettura si muove per i risarcimenti

    La primavera si farà attendere ancora qualche giorno. Per le prossime 24-36 ore le previsioni parlando di un ritorno di venti da forti a burrasca sulla Sicilia sud orientale. La Protezione Civile comunale di Siracusa ha diramato l’alert attraverso il sistema di messaggistica via whatsapp. Il livello di allerta meteo è comunque gialla, livello due di quattro.
    L’avviso di condizioni meteo avverse è stato inviato dalla Prefettura di Siracusa ai sindaci della provincia ed alle forze dell’ordine. Si tratta di una procedura usuale con cui si invitano i destinatari della nota di due pagine ad attenzionare “ove necessario” il dispositivo comunale di protezione civile a tutela della pubblica incolumità.
    Intanto, proprio la Prefettura di Siracusa ha invitato la Protezione Civile l’esigenza del riconoscimento dello stato di calamità per i danni subiti a causa del maltempo di fine febbraio in particolare dalle aziende agricole dalla zona sud della provincia. Questo permetterebbe l’erogazione in deroga al Piano assicurativo nazionale delle provvidenze economiche nonchè l’eventuale sospensione dal pagamento dei tributi. Uno sguardo attento è stato rivolto anche alla questione Acqua Azzurra di Pachino, a rischio fallimento dopo i 16mln di danni causati dal maltempo alla struttura che si occupa di acquacoltura. Sarà la Prefettura siracusana a chiedere attenzione alle strutture ministeriali competenti affinchè anche le aziende di questo settore possano essere ammesse ai benefici previsti dalla legge solo per le imprese agricole.

    728x90_Alfa
    freccia