• Ruba liquori in un supermercato anziché restare ai domiciliari: 38enne in carcere

    Ancora un aggravamento della misura per violazioni degli arresti domiciliari. L’attenzione degli Uffici Investigativi della Questura di Siracusa e dei Commissariati distaccati nei confronti di soggetti che, evadendo dagli arresti domiciliari, commettono altri reati resta molto alta.
    Agenti delle Volanti hanno eseguito, dunque, un aggravamento della misura della detenzione domiciliare con quella carceraria nei confronti di un uomo di 38 anni, per il quale si sono aperte le porte del carcere di Cavadonna, dopo un furto di tre bottiglie di liquori perpetrato in un supermercato di via Elorina, quando avrebbe dovuto rispettare i domiciliari cui era sottoposto.
    L’Autorità Giudiziaria competente, a seguito della puntuale segnalazione dei Poliziotti diretti dalla dirigente Giulia Guarino, ha emesso la più restrittiva misura carceraria, poi eseguita dagli stessi operatori delle Volanti.

    freccia