• Scabbia a scuola a Solarino, nessun allarme: “solo un caso a febbraio, già guarito”

    L’allarme scabbia che si è diffuso negli ultimi giorni a Solarino è ingiustificato. Lo sostiene il sindaco, Seby Scorpo, e paiono confermarlo anche le parole dell’ufficiale sanitario che, in una nota ufficiale, parla di un solo caso, peraltro risalente a febbraio e già risolto.
    Eppure il 3 marzo l’istituto comprensivo di Solarino aveva emesso circolare in cui si parlava di acaro diffuso tra gli alunni, invitando genitori e familiari a fronteggiare la situazione. “Ho appreso di questa circolare solo ore dopo”, racconta il sindaco Scorpo mentre tenta di tenere nascosto un certo disappunto. “Ho allora chiamato la dirigente scolastica che mi ha spiegato di essere stata avvisata da qualche mamma. A quel punto, mi sono attivato con l’ufficio sanitario, come prevede la prassi”.
    Una visita a scuola dell’ufficiale sanitario e un incontro con la dirigente scolastica paiono meglio chiarire i contorni della vicenda. “Ufficialmente, non c’è nessuna segnalazione di nuovi casi di scabbia oltre quello sporadico e già guarito di febbraio. La privacy ovviamente è massima e va sempre tutelata in queste occasioni, però non si devono creare allarmi in questa maniera. Peraltro, si tratta di patologia con evoluzione benigna nel giro di qualche giorno”.
    Nella nota inviata dall’ufficiale sanitario alla scuola ed al sindaco si ricorda poi che “eventuali altri casi vanno segnalati come previsto dalla normativa, dal medico che diagnostica la malattia, nel rispetto della privacy, trattandosi di dati sensibili. Sarà cura del servizio di Igiene Pubblica adottare eventuali provvedimenti di competenza”.

    foto dal web

    freccia