• Siracusa. A Cavadonna la protesta della polizia penitenziaria: “pochi per mantenere sicurezza”

    Sit-in degli agenti di polizia penitenziaria davanti all’ingresso del carcere di Cavadonna. Presenti le principali sigle: Sappe, Osapp, Cisl Fns, Uil Penitenziari, Ugl, Sinappe, Cnpp e Uspp.
    La protesta dopo la decisione dell’amministrazione penitenziaria di aprire un nuovo padiglione detentivo che dovrebbe ospitare circa 200 detenuti ma soli 35 poliziotti penitenziari in più in organico. Decisione “assurda” per i sindacati.
    Gli agenti chiedono condizioni di lavoro dignitose e la certezza di poter assicurare e mantenere l’ordine e la sicurezza in carcere.

    728x90_jeep_4xe
    freccia