• Siracusa. Abbattimento di alberi, il consigliere Sorbello presenta un'interrogazione per conoscerne i motivi

    Un’interrogazione per conoscere “i motivi dell’accanimento dimostrato da questa Amministrazione nell’abbattere alberi di pregio e in zone rilevanti della città”. L’ha presentata il consigliere comunale Salvo Sorbello che rileva: “È di questi giorni la denuncia di don Carlo D’Antoni per l’abbattimento di numerosi alberi nel parco di Bosco Minniti e questo grave episodio fa seguito al taglio dei cipressi di Villa Reimann, del platano centenario di Villetta Aretusa, del giardino dell’Artemision”. Sorbello esprime forte disapprovazione per questi che definisce “attacchi indiscriminati al derelitto verde cittadino”. E chiede se siano state rispettate le norme del Regolamento per il verde pubblico e privato della città, approvato di recente e all’unanimità dal consiglio comunale. “Nel regolamento – ricorda infatti Sorbello – viene sottolineato che il Comune di Siracusa intende tutelare, in quanto bene pubblico, le specie vegetali erbacee, arbustive e arboree sia pubbliche sia private, costituendo tale vegetazione una componente fondamentale del paesaggio. Il regolamento – aggiunge Sorbello – fa esplicito riferimento ad aree verdi e giardini annessi a strutture di servizio, come gli edifici pubblici e, ancora, si precisa che gli interventi colturali sul verde pubblico e sulle proprietà comunali, effettuati direttamente o tramite terzi dall’Amministrazione comunale, devono rispettare i principi del presente regolamento e sono ammesse deroghe solo in casi eccezionali”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia