• Siracusa aderisce a "#Sfidautismo", giornata della consapevolezza sull'autismo

    Il Comune di Siracusa ha aderito a “#Sfidautismo”, la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo. Ricco pomeriggio di iniziative il 2 aprile che culmineranno, alle 19, con l’accensione di luci blu per colorare la fontana di piazza Archimede. L’evento nasce dalla collaborazione con la Federazione italiana autismo (Fia) ed è il frutto di un percorso avviato nelle scorse settimane con l’Associazione nazionale genitori soggetti autistici di Siracusa (Angsa) e con gli istituti comprensivi della città.
    Mel corso della mattinata di domani, il sindaco, Giancarlo Garozzo, e gli assessori alle Politiche sociali e alle Politiche sportive, Rosalba Scorpo e Pierpaolo Coppa, parteciperanno a una tavola rotonda sugli effetti benefici dell’attività sportiva per i ragazzi autistici, organizzata da Progetto Filippide e Associazione italiana formatori alla sala “Ferruzza-Romano” dell’Area marina protetta del Plemmirio.
    “#Sfidautismo” si svilupperà a partire dalle 17 nel salone “Paolo Borsellino” di palazzo Vermexio alla presenza di rappresentanti istituzionali, bambini, dirigenti scolastici e insegnanti; tra gli altri parteciperà Francesco Sciuto, psichiatra infantile e Garante dei diritti dei bambini del Comune. La prima iniziativa si intitola “Con gli occhiali giusti”, racconti, testimonianze e storie per conoscere l’autismo; inoltre sarà proiettato un video realizzato dalla Fia per sensibilizzare sulla patologia.
    Il secondo momento, “Un pensiero nel puzzle”, vedrà protagonisti gli alunni dei 15 istituti comprensivi della città. Saranno chiamati a leggere dei pensieri sull’autismo espressi di loro pugno su cartoline che compongono i pannelli realizzati nelle singole scuole durante un percorso di sensibilizzazione.
    Infine, alle 19, “Mi illumino di blu per l’autismo” in piazza Archimede, con l’accensione della Fontana di Diana.
    “Siamo impegnati – afferma l’assessore Troia – affinché si sviluppi un approccio nuovo e inclusivo nei confronti dei soggetti autistici, ma per farlo bisogna essere sensibilizzati sin da piccoli. La scuola in questo senso deve essere protagonista e può essere di grande aiuto per i ragazzi che vivono una condizione che tende a isolarli. Dell’autismo non si sa molto, ma l’esperienza conferma l’importanza di tutti i percorsi basati sulla socializzazione”.

    freccia