• Tutte le Befane di Siracusa: con il paracadute o con la scopa, giochi e animazione

    Si è lanciata da un aereo a 4.000 metri di altezza. La Befana, in città, ieri non è arrivata con la scopa ma con il paracadute. Atterrando all’Avio club Siracusa di strada Laganelli per l’appuntamento organizzato dalla scuola di paracadutismo Skydive Sicilia. E da cielo non è arrivata una sola Befana, ma ben quattro che, una volta a terra, hanno distribuito giochi e caramelle a centinaia di bambini in attesa del loro spettacolare atterraggio.
    Ma non è stato questo l’unico momento di festa per i più piccoli che si è tenuto ieri in città. Da Belvedere a Ortigia, passando attraverso la Borgata e perfino l’ospedale, tanti, infatti, i momenti di festa che hanno donato giochi, dolcetti e soprattutto un sorriso a tantissimi bambini.
    Befana e clown, ieri, al parco giochi Marinaretti di viale Regina Margherita, sono stati i protagonisti dell’ormai tradizionale appuntamento organizzato dall’Associazione italiana contro le leucemie i linfomi e il mieloma con il sostegno della circoscrizione Sanmta Lucia. La Befana Ail il titolo dell’evento che, anche quest’anno, ha donato un sorriso ai bambini della città e, ai piccoli ospiti delle case famiglia, in particolar modo.
    Al reparto di Pediatria dell’ospedale Umberto I i piccoli pazienti ricoverati hanno ricevuto la visita dei soci dell’associazione Santa Lucia tra i falegnami che hanno portato tanti giochi. E all’ospedale cittadino, ma anche al Trigona di Noto l’associazione Halim Moses, per il terzo anno consecutivo, ha organizzato “Un giorno in allegria” con giochi, racconti e disegni.
    Giochi, luna park, concorso “La Befana più brutta”, scultura di palloncini, tombolata di beneficenza, trucca-bimbi, giocolieri e truccabimbi e “Crea la tua calza” con il Gruppo mamme a Siracusa, soltanto alcune delle iniziative che si sono tenute per “Happyfania” al Largo di via Padova alla Borgata.
    Nella “Casa degli elfi di Babbo Natale”, allestita all’Antico Mercato di Ortigia, la Befana ha fatto il suo ingresso nell’ambito di “Rigiocaci…è ora di scambiare gioco, basata sul concetto del baratto.
    Spazio anche alla musica con due eventi, inseriti nel programma “Siracusa d’amare” che si sono tenuti sempre all’Antico Mercato. Qui infatti nel pomeriggio e nella serata di ieri si sono tenuti i concerti del coro di voci bianche di Mariuccia Cirinnà e del chitarrista Ciro Carbone con un recital di classici napoletani.

    728x90_Alfa
    freccia