• Siracusa. Bimbi grassi o obesi, parte uno screening su 7 mila piccoli di Augusta e Melilli

    L’obesità infantile rappresenta un problema serio in Italia. Non ne è immune la provincia di Siracusa, tanto che l’Asp ha deciso di avviare un programma, inaugurato negli anni passati nel capoluogo e nel distretto di Siracusa e che adesso coinvolgerà anche il distretto di Augusta. Circa sette mila bambini dai 3 ai 14 anni residenti nel comune megarese e a Melilli saranno sottoposti a controllo sul loro assetto nutrizionale. Il programma si chiama“Sorveglianza nutrizionale pediatrica”. Serve a prevenire l’obesità e, quindi, le patologie ad essa connessa, attraverso l’intervento attivo dei pediatri di libera scelta con un protocollo d’intesa firmato stamane nella sede della direzione generale tra i rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei pediatri di libera scelta e l’Asp di Siracusa. Compito dei pediatri sarà quello di intercettare e seguire nel tempo i bambini in sovrappeso o obesi e avviare un percorso di assistenza mirata al miglioramento della qualità nutrizionale, punto di partenza perché siano adulti più sani.

    freccia