• Siracusa. Boom di prenotazioni di tamponi in farmacia: così i docenti No Vax affronteranno l’anno scolastico

    Prenotazioni di tamponi a raffica nelle farmacie. In molti casi sarebbero di insegnanti non vaccinati, pronti ad affrontare in questo modo l’anno scolastico per poter disporre del Green Pass necessario per accedere agli istituti in cui prestano servizio.

    Con il tampone rapido, infatti, ovviamente in caso di esito negativo, il farmacista è nelle condizioni di rilasciare la certificazione verde valida per le 48 ore successive.

    Un test ogni due giorni, insomma, per tutto l’anno scolastico sarebbe la prospettiva del personale scolastico “no vax” o “no pass”. E’ presto per parlare di numeri precisi, ma il trend sembra già visibile, stando a quanto i farmacisti possono già rilevare in questi giorni.

    Secondo le ultime disposizioni, chiunque debba accedere a scuola, ad eccezione degli studenti, deve essere in possesso del Green Pass. Anche i genitori o comunque chi si occupa di accompagnare e andare a prendere gli alunni all’uscita da scuola, dunque, dovranno essere in regola con questo adempimento. Solo le scuole dotate di cortile all’aperto concederanno, limitatamente al cortile, la possibilità di fare ingresso.

    Il presidente di Federfarma Siracusa, Salvo Caruso conferma questa tendenza.

    “Lo stiamo riscontrando nelle nostre farmacie- spiega- In tanti prenotano il tampone, non solo per le 48 ore successive ma in alcuni casi anche per i mesi a seguire e già in parecchi casi fino al prossimo dicembre. E’ chiaro che l’intento sia quello di procedere in questo modo fino alla fine dell’anno scolastico- prosegue il presidente del farmacisti della provincia- Si tratta evidentemente di persone che stanno facendo comandare le proprie scelte dalla paura anziché dalla ragione. Il vaccino è certamente un farmaco e anche io di norma, se posso scegliere, scelgo di non assumere farmaci. Ma quando, come in questo caso, l’analisi costi- benefici mi fa comprendere quanto sia indispensabile, non devo avere alcun dubbio. Non ci si può proteggere in maniera sommaria da questo virus, perchè ogni volta che muta, diventa più cattivo”.

    freccia