• Siracusa. Cinquecentomila euro per radioterapia. La donazione del Comitato Fondo Sociale Eternit

    Cinquecentomila euro per la radioterapia a Siracusa. Una donazione del Comitato Fondo Sociale Eternit all’azienda sanitaria provinciale di Siracusa. Il 29 gennaio a Palermo, alla presenza dell’assessore regionale della salute, Lucia Borsellino, e del commissario straordinario dell’Asp di Siracusa, Mario Zappia, il presidente del Comitato, Astolfo Di Amato, consegnerà formalmente “l’assegno”. La donazione era stata annunciata nel 2011 e servirà per l’acquisto delle attrezzature accessorie indispensabili ad integrare e completare la struttura di radioterapia in corso di realizzazione nell’area dell’ospedale Rizza di viale Epipoli.
    “Con questi soldi potremo coprire la spesa per le attrezzature complementari. Alla realizzazione della struttura e all’acquisto dell’acceleratore lineare si sta provvedendo, com’è noto, con i fondi europei del programma Fo-Fesr 2007-2013. L’acquisto degli accessori, tra i quali la Tac di centraggio con centratore laser, il sistema lamellare per il miglioramento della collimazione e precisione del fascio radiante, il tavolo con caratteristiche moderne per un trattamento più efficiente sotto il profilo tecnico, permetterà all’Azienda di offrire ai pazienti oncologici una assistenza radioterapica assolutamente avanzata”, spiega Zappia. “Voglio ringraziare per la sensibilità dimostrata il Comitato del Fondo sociale”. Il Comitato, nato a seguito della transazione tra la società svizzera che negli anni ’70 ha gestito lo stabilimento Eternit di Siracusa e gli ex lavoratori,  sovrintende alla distribuzione delle somme riservate dal titolo istitutivo del Fondo sociale Eternit alla promozione di attività di pubblico interesse nel settore della sanità e della tutela della salute pubblica, con riferimento particolare alle problematiche rilevanti nei settori dell’oncologia e della pneumologia.
    Intanto, proseguono le tappe per rendere attivo entro la fine del 2014 il servizio di Radioterapia. A tal proposito il commissario straordinario Mario Zappia conferma che la ditta aggiudicataria, dopo aver consegnato il progetto riguardante gli aspetti strutturali del bunker, ha presentato i progetti esecutivi degli impianti termici ed elettrici che sono al vaglio dei tecnici competenti. Cosicché i lavori relativi alla costruzione della struttura, da qui a brevissimo termine, potranno essere cantierabili.

    728x90
    freccia