• Siracusa. Consegnati alla Lombardo Radice i locali di San Salvatore: piano per evitare i doppi turni

    Consegnati questa mattina all’istituto comprensivo Lombardo Radice i locali concessi in comodato d’uso gratuito dalla Parrocchia di San Salvatore al Comune di Siracusa che, a sua volta, li ha destinati all’istituto comprensivo di via Archia.  Un passaggio atteso da mesi,  a cui seguirà, in serata, un consiglio d’istituto a cui prenderanno parte anche il sindaco, Francesco Italia e il vice sindaco, Pierpaolo Coppa. La questione è complessa ed è ovviamente legata alla pandemia  e alla richiesta, da parte di diverse scuole del capoluogo, sulla base delle indicazioni fornite dal Miur prima dell’inizio dell’anno scolastico, di ulteriori aule per garantire distanziamenti e norme di contenimento.

    Per l’istituto comprensivo Lombardo Radice la soluzione di locali nella zona alta della città non è la migliore possibile. Le famiglie hanno espresso dissenso per la scelta effettuata, vista la distanza dalla zona di residenza della maggior parte degli utenti.

    La dirigente scolastica, Alessandra Servito attende di avere un quadro più chiaro, che emergerà una volta ottenuta la disponibilità dei locali. I doppi turni dovrebbero essere in ogni caso evitati. Prima di utilizzare i nuovi locali di San Salvatore, sarà necessario effettuare alcuni interventi, partendo dall’igienizzazione e dalla riorganizzazione di alcuni arredi interni.

    Gli spazi a disposizione della scuola sono stati tutti inseriti nella rimodulazione momentanea “anti doppi turni”. In altre parole, sono state recuperate aree utilizzando anche gli spazi destinati agli archivi o ad alcuni piccoli depositi.

    I dettagli e l’esatto timing emergeranno, comunque, dalla riunione di questa sera.

    freccia