• Siracusa. Convento di San Domenico, mai conclusi i lavori di restauro: “abbandonato”

    Fermi, da tempo, i lavori per il restauro dell’ex Convento regio e della ex chiesa di San Domenico. Immobili lasciati in abbandono, nonostante il loro valore storico e monumentale. Non a caso il Fai aveva anche “aperto” l’ex convento in occasione delle giornate di primavera anche per richiamare attenzioni sull’ex convento San Domenico.
    I lavori erano iniziati nel 2007. La parte di edificio condivisa dai Carabinieri Ortigia è stata restaurata. Consolidati e agibili anche i locali su via Nome di Gesù, affidati alla mensa Caritas.
    Bisognava continuare i lavori per consolidare i solai e realizzare le scale di emergenza, mentre l’ipogeo sotto l’edificio sacro è stato consolidato e reso fruibile, realizzando due aperture a mare.
    “L’edificio doveva diventare il Palazzo della Musica ed ospitare, quindi, la Scuola Media di Ortigia, ad indirizzo musicale, la banda musicale di Siracusa, l’Istituto musicale Pritera e il Liceo musicale di cui nel 2004 per la prima volta fu chiesta al Ministero della Pubblica Istruzione l’istituzione nella nostra provincia”, ricorda Enzo Vinciullo, all’epoca assessore alla Ricostruzione.
    “E’ uno scempio che si concluderà, forse, purtroppo, con il crollo di parte dell’edificio. E’ in stato di totale abbandono mentre l’insegna all’esterno fa sapere a tutti che i lavori sono ancora in corso”, prosegue Vinciullo che lamenta la poca attenzione delle ultime amministrazioni comunali. “Il bene appartiene al Demanio statale, che lo ha concesso al Comune solo ed esclusivamente per utilizzarlo come edificio scolastico. I finanziamenti erano, e dovrebbero essere ancora, nelle casse del Comune, in quanto i lavori erano stati finanziati dalla Legge 433/91 e il finanziamento non è stato ancora revocato. Sono passati sei anni e l’edificio continua a resistere al tempo e alla cattiva gestione del territorio, in attesa che possano riprendere i lavori già finanziati ed appaltati”.

    freccia