• Siracusa. Crolla una porzione del costone roccioso di Riviera Dionisio: inibito accesso al Monumento

    Come a segnalare ulteriormente la fragilità di un territorio messo a dura prova dal maltempo che da quasi una settimana sferza Siracusa, è crollato un pezzo del costone roccioso di Riviera Dionisio il Grande. Il cedimento nel pomeriggio, con la roccia finita sulla scogliera sottostante e spaccatasi in più pezzi. Impressionante la scena che si è presentata davanti ad alcuni passanti che hanno subito allertato la Protezione Civile.
    Poco prima delle 18 sono arrivati sul posto i tecnici comunali e il sindaco Francesco Italia, insieme all’assessore alla Protezione Civile Sergio Civile. “Sono molto preoccupato”, ha detto il primo cittadino in diretta su FMITALIA. Da verificare a questo punto la tenuta del costone. Non sarebbero a rischio le abitazioni, distanti dalla zona del crollo. In zona anche alcune attività commerciali. Inibito l’accesso all’area del Monumento ai Caduti.
    A determinare il crollo, verosimilmente, due concause: la pioggia delle ultime giornate e le forti mareggiate che si sono abbattute in queste ore sulle coste siracusane. E’ anche vero che nella zona era già noto un fenomeno di erosione in atto. E’ un campanello d’allarme anche per quanto riguarda Ortigia, il centro storico, dove sul muraglione di Levante i marosi hanno “scavato” una piccola grotta ancora esposta all’azione delle mareggiate. Domani previsto un tavolo tecnico per decidere il da farsi, sperando di superare in fretta il problema delle competenze. La Protezione Civile comunale, con Sergio Imbrò, sta facendo da guida e pungolo con gli altri enti interessati: Demanio, Soprintendenza, Genio Civile e Capitaneria di Porto.

    freccia