• Siracusa. Danni all'ex sede del quartiere Tiche, il Comune paga 31 mila euro

    Il Comune chiude definitivamente la “partita” con i proprietari dell’immobile di via Italia che ospitava, fino a pochi mesi fa, la sede della circoscrizione Tiche. Un appartamento che palazzo Vermexio ha utilizzato per quasi 30  anni, nonostante non fosse la sede idonea e, tra e lacune più volte riscontrate e segnalate, non consentiva l’accesso senza barriere architettoniche, come invece previsto. Il contratto di locazione prevedeva una spesa annua di poco più di 9 mila euro, sottoscritto nel 1986 per sei anni e successivamente rinnovato nel 2009. Il contratto è stato rescisso, quando si è resa disponibile la nuova sede di via Ramacca, alle spalle della parrocchia della Sacra Famiglia e senza il previsto preavviso di sei mesi. Per questo il Comune è chiamato a corrispondere ai proprietari dei due immobili usati una cifra a titolo di risarcimento. L’amministrazione comunale ha disposto il pagamento, pari a 31 mila euro in totale. Una parte è legata proprio al mancato rispetto dei tempi di preavviso. La cifra più consistente riguarda, però, i danni arrecati all’immobile rispetto allo stato in cui è stato consegnato al momento della locazione: 27 mila euro di danni agli appartamenti utilizzati. Una determina del settore Affari Generali chiude, così, la vicenda, mentre i proprietari hanno già accettato le condizioni e hanno dichiarato, così, di non “avere più nulla a pretendere”.

    freccia