• Siracusa. Dieci anni senza Angela Maltese, Confcooperative le intitola la sala conferenze

    La Sala Conferenze della sede di Confcooperative Siracusa sarà intitolata ad Angela Maltese, storica sostenitrice dei diritti dei più deboli, per 30 anni impegnati nella difesa dei fragili e nella cooperazione. A dieci anni dalla sua scomparsa, lunedì 19 luglio alle ore 16,30, presso la sede di Corso Timoleonte 125 si terrà una cerimonia di intitolazione, “come riconoscimento dell’ impegno di Angela Maltese per la crescita della cooperazione sociale in provincia di Siracusa sia dal punto di vista culturale che imprenditoriale”.
    Angela Maltese ha operato per trent’anni nel settore della Cooperazione Sociale fino a farne una scelta di vita, lavorando per il riconoscimento dei diritti di cittadinanza dei soggetti deboli della collettività. Per 14 anni è stata presidente della Cooperativa Sociale Iris, svolgendo questo incarico con l’energia della quale era portatrice, con professionalità, profonda onestà intellettuale e fermezza.
    E’ stata presidente provinciale di Federsolidarietà e fino al 2010 componente della commissione nazionale del Codice Etico delle cooperative. Ha rappresentato il Forum provinciale del Terzo Settore, dando il proprio contributo nel percorso di redazione del primo Piano di zona, portando avanti l’unica logica che le apparteneva, la logica della qualità sociale d’impresa, del tutto slegata da condizionamenti esterni e compromessi clientelari, pretendendo sempre che si privilegiassero percorsi di legalità con l’unico obiettivo di sostenere i più deboli e il benessere della collettività. Si è sempre spesa per la “gemmazione”, come lei la chiamava, ovvero la nascita di nuove cooperative, sia di tipo A che di tipo B.
    “La scelta di intitolare la nostra Sala Conferenze ad Angela Maltese- commenta il presidente di Confcooperative Siracusa ,Enzo Rindinella – afferma e rafforza il principio di “Casa” delle imprese cooperative aderenti alla nostra Centrale. Angela- prosegue il presidente- è stata fondatrice della Cooperativa Iris, che svolge il proprio servizio verso le persone fragili del nostro territorio, come altre nostre cooperative aderenti. Nel giorno di questa ricorrenza, il minimo che questo Consiglio Territoriale potesse fare è apporre una targa in memoria della costante attività nel sociale, dalla parte della Cooperazione, svolta da Angela.

    freccia