• Siracusa. Dopo Aida, al teatro greco anche i Carmina Burana con il Coro Lirico Siciliano. "Siracusa e Taormina, perle della lirica"

    Il teatro greco di Siracusa si prepara ad accogliere la grande lirica e i concerti del Festival EuroMediterraneo. Tra i protagonisti di primo piano da applaudire al Temenite anche il Coro Lirico Siciliano, oltre 130 elementi selezionati tra i migliori talenti provenienti da ogni parte dell’isola e non solo.
    La formazione catanese – diretta da Francesco Costa – sarà in prima linea sia nelle tre recite di “Aida” (fissate per il 12, 19, 26 luglio, già gettonatissime in prevendita), sia nel concerto del 20 luglio che propone due capolavori di grandissimo effetto: l’esecuzione integrale dei “Carmina Burana” (sotto la bacchetta di Jacopo Sipari Di Pescasseroli e con la partecipazione straordinaria dei pianisti Luca Ballerini e Roberto Carnevale) e la “Misa criolla” (che sarà diretta dallo stesso Francesco Costa, solisti il chitarrista Agatino Scuderi e il tenore Dave Monaco).”Abbiamo in programma quest’estate concerti memorabili – dice proprio un entusiasta Costa – puntando in particolare sulla partitura dei Carmina Burana di Orff che sono diventati il nostro biglietto da visita”.
    “Siracusa ha tutte le carte in regola per anticipare alla grande la tradizionale stagione lirica a Taormina. Tra Siracusa e Taormina sta anzi per nascere un binomio imbattibile, da cui scaturirà un’unica grande stagione, che attirerà gli amanti della musica di ogni continente e non mancherà di stupire”.
     

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia