• Siracusa. Due anni senza Enzo Maiorca: “Un percorso subacqueo dedicato al recordman”

    Un percorso subacqueo, nel mare intorno all’isolotto di Ognina, dedicato ad Enzo Maiorca. Così la figlia Patrizia, a due anni dalla scomparsa del compianto recordman siracusano, immagina di poter legare il nome del padre a qualcosa per cui, per tutta la vita, Enzo Maiorca ha lavorato: la tutela del mare e dell’ambiente. “Viviamo quotidianamente la perdita – racconta Patrizia, oggi presidente del consorzio che gestisce l’Area Marina Protetta del Plemmirio – ma è chiaro che nel giorno dell’anniversario della sua morte, la mancanza si sente in maniera più marcata”. La famiglia Maiorca non pensa alla realizzazione di una statua, come era stato paventato all’indomani della morte del campione di apnea e senatore siracusano. “Lo abbiamo fatto calando in mare quella dedicata a Rossana- ricorda Patrizia Maiorca- ma rifarlo sarebbe banalizzare la statua. Vorrei qualcosa di vivo per papà, qualcosa che continui a parlare di lui e del suo importantissimo messaggio di tutela e difesa del nostro mondo. Potrebbe essere un percorso subacqueo o potrebbe essere la stanza di un museo ,magari del futuro Museo del Mare, in cui ogni giorno sia possibile avere delle notizie sullo stato di salute delle nostre acque”. Progetti a cui Patrizia Maiorca intende lavorare, partendo dalla ricerca della migliore idea possibile.

    728x90_Alfa_Stelvio
    freccia