• Siracusa e il medicane Apollo: la lunga notte della Protezione Civile

    Le luci rimarranno accese tutta la notte nella sede della Protezione Civile comunale. Negli uffici di via Elorina, una lunga riunione operativa ha fatto da prologo all’avvio delle attività
    studiate per preparsi a fronteggiare ore di intenso maltempo.
    Tecnici comunali, associazioni e volontari di Protezione Civile, insieme all’assessore Sergio Imbrò, hanno diviso la città in zone di intervento e studiato i percorsi di “ronda” che verranno coperti dai mezzi di Protezione Civile. “Nessuno si allarmi più del dovuto, è una misura di cautela per assicurare immediata presenza ed intervento qualora dovesse essere necessario”, spiega Imbrò. Sarà una lunga notte, con l’unità di crisi comunale operativa h24, fino a cessata emergenza.
    I servizi di perlustrazione interesseranno anche le frazioni. Inoltre, sono state attivate ronde della solidarietà per i senzatetto.
    L’intensificazione del maltempo è attesa per la tarda serata, con fenomeni intensi sino alla mattina di sabato. Pioggia e vento, dicono gli ultimi avvisi. Ma vento quanto forte? “Dipenderà dalla traiettoria che il medicane seguirà man mano che si avvicina alle nostre coste. Potrebbe sfiorarci, come ci auguriamo, oppure passare proprio per Siracusa. Due situazione che determinerebbero raffiche di intensità diverse. In ogni caso – puntualizza Imbrò – non è il caso di farsi prendere dal panico. Serve solo prudenza e nessun azzardo. Stare in casa, quanto meno questa notte, e poi domattina massima prudenza”.
    Attivo il numero verde di Protezione Civile: 800187500. “Utilizzatelo per emergenze reali, senza ingolfare la linea per piccole problematiche come un sacchetto di spazzatura che galleggia”, l’invito dell’assessore. “Pronti a fornire ogni assistenza, ma non c’è ragione per cui ci si debba far prendere dal panico”.

    freccia