• Siracusa. Edilizia scolastica, fondi per riaprire il Gargallo. Marziano: "Il bando regionale, occasione da non perdere"

    Fondi per la messa in sicurezza delle scuole siciliane. Li mette a disposizione un bando dell’assessorato regionale all’Istruzione, che sarà pubblicato la prossima settimana sulla gazzetta ufficiale ma è già consultabile sul sito internet della Regione. Si tratta del bando preannunciato dall’assessore Bruno Marziano lo scorso mese. Tempi brevi per presentare i progetti. Dovranno farlo, entro il 31 marzo prossimo, i comuni e le ex Province (oggi liberi consorzi) che intendano avviare degli interventi di edilizia scolastica a vantaggio dei locali che ospitano gli istituti, comprensivi e superiori, del territorio. “Non si tratta soltanto della dotazione finanziaria inserita nel bando- puntualizza Marziano- ma della possibilità-novità importante- di entrare a far parte, a prescindere dai fondi immediatamente disponibili, di una graduatoria che consentirà ai progetti di ricevere, quando saranno stanziati, i fondi anche del ministero”. Conseguenza del decreto “Sblocca scuole”. Con queste misure, nel capoluogo, potrebbe essere possibile reperire le somme necessarie per risolvere alcuni problemi decennali. “Non ultima- fa notare Marziano- la possibilità di intervenire sulla storica sede del liceo classico Gargallo”. Invito chiaro, che l’assessore lancia all’ex Provincia come al Comune, proprietario della struttura. Altrettanto esplicito il riferimento relativo alla scuola “Martoglio”. “Versa in condizioni strutturali pessime- osserva l’assessore regionale all’Istruzione – Uno stato di forte degrado che necessita di interventi adeguati. Anche in questo caso, la presentazione di un progetto entro il prossimo 31 marzo darebbe un’occasione importante a chi frequenta la scuola e a chi, con grande professionalità, vi lavora”.  Infine un’ulteriore sollecitazione. “Fermo restando che il bando riguarda tutta la regione- conclude Marziano- sono disponibile ad incontrare i responsabili delle amministrazioni del territorio che hanno competenza in materia di edilizia scolastica per approfondire la tematica e utilizzare bene questo bando”.

    freccia