• Siracusa. Elezioni suppletive in provincia, il 18 giugno c’è il commissario ad acta. “Crocetta acceleri i tempi”

    Tra l’ex deputato regionale Pippo Gennuso e il presidente Crocetta è ormai un continuo botta e risposta a suon di comunicati stampa. Gennuso non arretra di un millimetro, anzi rilancia. “Il parere dell’Avvocatura dello Stato e del Cga è solo un pretesto del presidente per ritardare le elezioni Regionali del 2012 in nove sezioni della provincia di Siracusa”. L’ex deputato dell’Mpa – Pds, Pippo Gennuso, vincitore del ricorso al Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo attende la data del 18 giugno, quando verrà nominato dal Cga un commissario ad acta che dovrà indire le elezioni. “Su questa vicenda Crocetta è solo prigioniero della sua maggioranza. Stretto nella morsa dei partiti che lo hanno ricattato affinchè non firmasse il decreto per indire la mini tornata elettorale. Tuttavia resto danneggiato materialmente e moralmente e non fermerò l’azione risarcitoria di un milione di euro avviata nei suoi confronti.Se vuole, ha la possibilità di anticipare i tempi dei giudici amministrativi, tentando così di riparare al danno che i cittadini – elettori hanno subito nel 2012, consentendo a chi non aveva le carte in regola di sedere abusivamente all’Assemblea regionale Siciliana”.

    728x90
    freccia