• Siracusa. Emerge una necropoli nel cantiere di viale Santa Panagia: richiesta ispezione

    Emerge una necropoli durante i lavori per la costruzione di un nuovo supermercato accanto a viale Santa Panagia. Non esattamente una sorpresa, visto come anche al centro del vialone esistano e siano visibili i resti di tombe di epoca greca.
    Sul posto sono intervenuti gli archeologi della Soprintendenza. I lavori non dovrebbero subire rallentamenti, trattandosi per la gran parte di ritrovamenti “noti”.
    L’assessore alla Cultura del Comune di Siracusa, Fabio Granata, ha in ogni caso chiesto un atto ispettivo immediato all’interno del cantiere. Lo ha fatto, con una nota ufficiale, indirizzata alla Soprintendente ai Beni culturali, Donatella Aprile, all’assessore all’Urbanistica, Giusy Genovesi, al Comandante della Polizia Municipale e al Comandante Nucleo Tutela Archeologica dell’Arma dei Carabinieri.
    “Si tratta di un Cantiere finalizzato alla costruzione di un supermercato in un terreno dove precedentemente sono state segnalate tracce di amianto e dove insistevano alcuni alberi di ulivo che sono stati espiantati. Sarebbe opportuno avere notizie certe sia sulla corretta eliminazione dell’amianto sia sul previsto reimpianto degli ulivi. Ritengo opportuno – conclude l’assessore – che gli uffici preposti alla vigilanza e al controllo, effettuino un’ urgente verifica dei fatti esposti per porre in essere eventuali provvedimenti anche perché sembra in atto stamattina una attività di copertura delle tombe emerse”.

    728x90_Alfa
    freccia