• Siracusa. Epipoli dopo il maltempo, al via la pulizia del canale

    Le condizioni meteorologiche di questa mattina hanno consentito l’avvio dei lavori per la pulizia del canale a cielo aperto di Epipoli. Prevista anche la bonifica dell’ attraversamento stradale all’altezza del civico 104.Interventi, puntualizza l’assessore ai Lavori Pubblici, Alfredo Foti,  “programmati da tempo e non effettuati prima, per i dovuti adempimenti di legge e i relativi impegni contabili”. L’esponente della giunta Garozzo fa, poi, altre puntualizzazioni. “L’ Amministrazione si è immediatamente attivata – ha ancora detto l’assessore Foti – e respingiamo fermamente le accuse di ritardi negli interventi. Anche l’input da parte dell’Amministrazione per la pulizia delle caditoie e dei canali pluviali da effettuarsi ad opera della ditta che gestisce il servizio idrico in città, è stato dato con largo anticipo,ed i lavori erano in itinerere. E’ ovvio che nessuno poteva prevedere piogge così intense; a questa analisi va aggiunto che per una rete cittadina in grado di regimentare acque bianche e nere occorrerebbero investimenti milionari per l’ampliamento dei diametri dei collettori pluviali principali e secondari. Insieme a quanto detto, servirebbero nuove vasche di raccolta , pompe di rilancio, oltre naturalmente alla realizzazione di nuovi collettori di acque bianche e nere più idonei ad una città che negli anni è cresciuta anche disorganicamente e con agglomerati urbani in parte abusivi e poi condonati grazie alle varie sanatorie edilizie. Siracusa – ha infine detto l’assessore Alfredo Foti -non è certamente un’isola felice, nello scenario regionale siciliano. Come altre città è anch’essa ad alto rischio idraulico ed idrogeologico, ed è su questo punto che va aperta una discussione seria anche in previsione del PRG che sarà oggetto di revisione nei prossimi anni”.

    freccia