• Siracusa. Ex Cambria, Zito (M5S): “Lavoratori dimenticati, chiesto l’intervento del prefetto”

    “Dopo la chiusura di Spaccio Alimentare, restano dimenticati quei dipendenti  non assorbiti nel nuovo store alimentare del centro commerciale di via Necropoli del Fusco”.  Il deputato regionale Stefano Zito (M5S) riporta l’attenzione sulla storia dei lavoratori il cui destino occupazionale resta in sospeso.
    Zito, insieme al parlamentare Paolo Ficara, ha voluto dedicare a questo una parte importante del recente incontro privato in Prefettura alla vicenda. “Tra i lavoratori rimasti fuori, ci sono gli ex Sotis che da sempre sono legati alla struttura come da intese che risalgono proprio alla nascita di quella grande struttura commerciale. Il generico impegno di assorbirli in nuove ed eventuali aperture di stores in galleria non è soluzione soddisfacente. Anche perché continuano a trascorrere le settimane e l’assenza di certezze lavorative lede fortemente la serenità di queste persone e delle loro famiglie, già provate da una lunga vertenza”, spiegano Zito e Ficara.
    “Al prefetto Scaduto, che ringraziamo per la sua attenta disponibilità, abbiamo chiesto di tornare a parlare con la proprietà del centro commerciale, la CDS Holding, in modo da individuare possibili margini di manovra per arrivare alla soluzione di una vicenda che poteva e doveva essere gestita meglio. Attendiamo fiduciosi l’esito di queste interlocuzioni”, conclude Stefano Zito.

    freccia