• Siracusa. Vandali si abbattono sui Mazzarona Days, il gruppo di lavoro: “si va avanti”

    Vi ricordate i Mazzarona Days ed il progetto G-124, con tanto di presentazione in Senato? Appena pochi giorni fa. Finale triste per l’esperienza di rigenerazione urbana studiata insieme alla fondazione Renzo Piano. Nonostante il lodevole coinvolgimento di tante energie sane della società siracusana, due dei micro-interventi realizzati per Mazzarona sono già andati perduti. Finiti giù nella campagna che degrada verso la scogliera ed il mare. Ironia della sorte, tutto è accaduto mentre a Roma, in Senato, si presentavano i risultati finali dell’iniziativa.
    La scaletta e la panchina in legno sono state progettate e realizzate da tre giovani architetti, neolaureati a Siracusa, e rientravano tra i micro-cantieri per meglio connettere la pista ciclabile alla costa ed al solarium che d’estate viene montato proprio sotto la scogliera.
    Grande l’amarezza del gruppo di lavoro e delle tante persone coinvolte. Il gesto quasi vanifica quell’impegno e quelle attenzioni che centinaia di persone hanno riservato sul progetto e sulla Mazzarona, spendendosi personalmente ed a titolo gratuito per lanciare un messaggio sociale che fatica ad attecchire. Pur nella delusione del momento, continua con fiducia ed entusiasmo il progetto G124 che prevede altri e “sostanziosi” interventi come la realizzazione di una tribuna per il campo di calcetto di via Cassia, un parco giochi per bimbi e la pensilina per la fermata dell’autobus sempre nella zona di via Cassia.

    image_pdfimage_print
  • freccia