• Siracusa. Fuga da un incubo: 23enne scappa da casa e svela una storia di maltrattamenti

    Una Cenerentola moderna, salvata non da una bacchetta magica ma dai carabinieri di Cassibile. Lei, una 23enne invalida civile, sarebbe diventata negli anni la vittima di angherie continue da parte della nuova compagna del padre. Secondo il suo racconto, ogni occasione era buona per un litigio: le pulizie, il cibo, i vestiti. Litigi cominciati nel 2011 spesso degenerati a colpi di mattarello o manico di scopa conditi da insulti e rimproveri continui.
    I Carabinieri sono intervenuti due giorni fa. La giovane, “colpevole” di aver rovesciato del latte per terra, sarebbe stata aggredita ancora una volta. Non solo colpi di mattarello, perchè questa volta la matrigna avrebbe afferrato la 23enne per i capelli, trascinandola e rinchiudendola in casa per impedirle di uscire e chiedere aiuto. Ma è riuscita a fuggire correndo da parenti per invocare soccorso.
    I carabinieri hanno così arrestato nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona la 39enne rumena Ileana Moldovan e il padre della 23enne, Sebastiano Graziano, 50enne di origini netine.
    Refertata all’ospedale di Siracusa, la giovane ha riportato dieci giorni di prognosi per i traumi riportati. Si è trasferita dai parenti in attesa di altra collocazione. U

    728x90
    freccia