• Siracusa. I canoni dimenticati dell’associazione Città Unesco, vicenda da 10.800 euro

    Nonostante Siracusa faccia parte dal 2009 dell’associazione “Città Italiane Patrimonio dell’Unesco”, non ha versato le quote annuali arrivando a maturare un debito di 10.600 euro.
    L’associazione si prefigura di dare vita ad una costante collaborazione progettuale per sostenere interventi di promozione e valorizzazione delle città insignite del prestigioso riconoscimento Unesco. Proposito altisonante di cui non sono però meglio noti i risultati concreti.
    Nel luglio del 2009 il Comune di Siracusa – patrimonio Unesco dal 2005 – decise di aderire all’associazione con sede a Ferrara, al costo di 1.600 euro l’anno. Ma sono stati saldati solo i canoni relativi al 2009 ed al 2011. Dopo cinque note di sollecito e una lettera dell’avvocato, arriva adesso il saldo di quanto dovuto, “onde evitare ulteriori aggravi di spesa”. Su consiglio dell’avvocatura comunale, palazzo Vermexio potrebbe adesso studiare anche una possibile rescissione dell’adesione all’associazione.

    728x90_jeep_4xe
    freccia