• Siracusa. Il presidente Armaro richiama i consiglieri: "fate i bravi in Commissione"

    Il tono è bonario. Ma se non è un richiamo, poco ci manca. Consiglieri comunali, fate i bravi se potete. Così sembra voler dire il presidente del Consiglio Comunale, Santino Armaro, nella sua formale lettera di invito a comportamenti integerrimi.
    Armaro si rivolge in particolare alle Commissioni consiliari. Ricorda anzitutto l’obbligo di pubblicazione di tutte le informazioni relative a sedute, presenze e attività sul sito web del Comune. Cosa peraltro già richiesta in maniera ferma dal segretario generale. Poi invita a convocare le sedute con congruo anticipo e non all’ultimo momento e “preferibilmente per esprimere i pareri previsti dalla legge e dai regolamenti o per formulare proposte di iniziativa consiliare”. Da evitare, invece, i sopralluoghi perchè – ricorda Armaro – esistono già gli uffici preposti.
    Meglio, poi, convocare le riunioni lontano l’orario di lavoro dei partecipanti, come prevede la legge regionale. Il presidente del Consiglio comunale invita anche al rispetto di quanto recentemente aggiunto al Regolamento delle Commissioni, ovvero che le riunioni settimanali non devono essere più di due, “fatte salve circostanze eccezionali”. E questo dopo che sono aumentate le presenze e i gettoni dopo un periodo di calmieramento post Gettonopoli.
    Armaro chiede di essere informato se qualcuno si assenta per più di quattro sedute consecutive. Evidentemente per assumere i provvedimenti del caso.
    Insomma, un vero richiamo agli obblighi del consigliere in Commissione. Perchè, a quanto pare, le cose bisogna ripeterle più di una volta per ottenere ascolto nei pressi del quarto piano di Palazzo Vermexio.

    728x90_alfa
    freccia