• Siracusa. Il tenore Marcello Giordani porta la grande lirica al teatro greco

    La lirica torna al teatro greco di Siracusa con due produzioni distinte ma legate dalla presenza del tenore di fama internazionale, Marcello Giordani, e del Coro Lirico Siciliano. Si comincia il 13 luglio con Tosca poi il 3 agosto l’attesa Turandot che debutta a Siracusa per poi trasferirsi a Taormina.
    Tosca è una produzione a cura del Coro lirico siciliano con Gianluca Marcianò maestro concertatore e direttore dell’orchestra in residence. Il maestro Francesco Costa dirigerà invece il Coro lirico siciliano. La supervisione registica sarà affidata ad Alessandro Cecchi Paone. Nel cast Floria Tosca – Svetla Vassileva, Mario Cavaradossi – Marcello Giordani, il barone Scarpia – Alberto Mastromarino, Cesare Angelotti Sinan Yan, il sagrestano/Sciarrone/un carceriere – Claudio Levantino, un pastore – Adoná Mamo. Coro di Voci bianche della Città di Siracusa diretto da Mariuccia Cirinnà. Scene di Alfredo Troisi, costumi della Sartoria Teatrale di Francesca Pipi, regista collaboratore Anna Aiello, disegnatore luci Claudio Mantegna. La produzione gode del Patrocinio della Regione Siciliana, dell’Assessorato Turismo Sport Spettacolo e dei Beni culturali, della Rai e del Pontificium Consilium de Cultura.
    Turandot è invece una produzione firmata YAP+ per la regia di Enrico Stinchelli. Appuntamento che si annuncia spettacolare nei costumi e nelle luci, nel massimo rispetto degli spazi scenici del teatro greco di Siracusa. Sponsorizzata dall’Opera Cares Foundation, vede la collaborazione del Festival Pucciniano di Torre del Lago e dell’Opera Carolina. Tra i patrocini la Regione Siciliana, l’Assessorato Turismo Sport Spettacolo e dei Beni culturali e il Comune di Siracusa. Direttore d’orchestra e maestro concertatore sarà James Meena. I costumi vantano la firma di Franca Squarciapino, già Premio Oscar nel 1991. Nel cast: Turandot – Elina Ratiani, Calaf – Marcello Giordani e Liù – Sharon Azrieli.

    “Il Teatro Greco sarà scenario suggestivo e prestigioso della straordinaria tradizione operistica italiana – ha detto l’assessore Fabio Granata – con due spettacoli di grandissima qualità. Un piccolo cartellone ma di grande spessore culturale che sarà riproposto anche nelle prossime stagioni, con nuovi spettacoli e con nuovi allestimenti da noi proposti all’Ara di Ierone e all’Anfiteatro Romano e che hanno trovato condivisione piena da parte di Filippo Amoroso. La grande Opera ritorna stabilmente a Siracusa.”
    Per ulteriori informazioni: canali social del Coro Lirico Siciliano e della YAP+. I biglietti sono disponibili al botteghino del Teatro Greco di Siracusa in Corso Matteotti n°29 e nei circuiti: Box Office, Ticket one, Viva Ticket, Tickettando e Camerata Polifonica Siciliana.

    freccia